“Certe Notti” con Ligabue a Imola

2014-03-31 21.40.41Ebbene si, c’ero anche io… Lunedì 31 Marzo rimarrà nella storia, Luciano Ligabue a Imola in un concerto al Pala Ruggi…

Per chi non fosse riuscito a procurarsi i biglietti (noi ci siamo presentati alle 5.00 di Venerdì mattina in fila!!) questa è la scaletta suonata!

1) Piccola Città Eterna;

2) Sulla mia strada;

3) Siamo chi siamo;

4) Il muro del suono;

5) A.A.A. Qualcuno cercasi;

6) Ho messo via;

7) Viva;

8) Balliamo sul mondo;

9) Cerca nel cuore;

10) Il Giorno di dolore;

11) Urlando contro il cielo;

12) Sono sempre i sogni a dare forma al mondo;

13) L’odore del sesso;

14) I ragazzi sono in giro;

15) Per sempre;

16) Lambrusco e pop corn;

17) Il sale della terra;

18) Piccola stella senza cielo;

19) Il meglio deve ancora venire;

20) Tra palco e realtà;

21) Tu sei Lei;

22) Non è tempo per noi;

23) Con la scusa del Rock’n Roll;

Uno spettacolo bellissimo con un grande professionista. Io personalmente mi aspettavo che il tutto iniziasse sulle 22: di solito le star si fanno aspettare… e invece no! Alle 21.03 si spengono le luci e parte il primo pezzo… Oltre 2 ore di concerto con solo una pausa di qualche minuto. 50€ di biglietto veramente ben investiti!

Bisogna fare un applauso enorme ai veri “protagonisti ombra” di questa serata: i tecnici del suono che sono riusciti a rendere il Pala Ruggi un teatro musicale perfetto.

#mondovisione #piccolecittàtour

 

Il Ministro Poletti a Bubano

image

La settimana scorsa è venuto a cena a Bubano, alla festa del Partito Democratico, il Ministro del Lavoro e Welfare (nonchè mio concittadino Bubanese) Giuliano Poletti.
Una persona competente e capace in un posto chiave.
Ieri leggevo la sua intervista su Repubblica riguardo le riforme dei contratti a termine. Ora sarà possibile la stipulazione senza causale fino a 36 mesi. Purtroppo ha ragione. La norma com’era strutturata è totalmente inefficace. Basta chiedere a qualsiasi commessa dell’outlet degli “stacchi obbligatori” di un mese salvo poi rinnovare il contratto successivamente.
In ragione di ciò va bene dare la possibilità, in questo momento di crisi, di regolarizzare questa situazione di fatto e lavorare per evitare abusi al termine dei 3 anni per impedire la reiterazione illecita del contratto. E poi a questo punto confidare nell’istituzione di un contratto a tutele crescenti che mi pare l’unica soluzione possibile per mettere in una situazione di legalità milioni di precari.

Forum Giovani a Mordano

image

Ieri c’è stato il forum dei Giovani di Mordano e Bubano. Ringrazio l’On. Daniele Montroni della partecipazione che ha conferito un contributo molto interessante sull’analisi della situazione nazionale e aiuto nell’elaborazione delle proposte locali.
Mi ha fatto molto piacere il forte dinamismo che ha caratterizzato questo incontro. I giovani se ascoltati possono veramente riuscire a cambiare questo paese. Bisogna solo avere fiducia e dargli in mano gli strumenti.

Regno delle due Sicilie

image

Io sono completamente d’accordo con la proposta di Grillo di tornare al Regno delle Due Sicilie. Secondo i dati preunitari Imola dovrebbe tornare sotto lo Stato Vaticano.
Volete mettere avere come presidente del proprio Stato un uomo riformista, radicale e di sinistra come Papa Francesco!? Vorrei fare una scelta consapevole. Mi sono quindi accinto a fare una lista dei pro e dei contro…
PRO:
1) Grandissimo peso politico in tutto il mondo con ambasciatori in ogni Parrocchia. Mogherini nun te temo.
2) Presidente dello Stato di sinistra. Dici poco.
3) Banca solida e con rapporti internazionali ed entrate tributarie mondiali. Regimi fiscali privilegiati in tutto il mondo. Singapore ci fai na pippa.
4) Presenza di uno o più municipi (c.d. parrocchie) in ogni comune del Regno.
5) Tribunali efficienti. E nel caso si può sempre riabilitare la santa inquisizione.
6) Diritto Canonico secolare e radicato.
7) Forze armate fashion. Le Guardie Svizzere le facciamo vestire da Armani.
8) Possibilità di far carriera nell’apparato parrocchiale in tutto il mondo.
9) Infallibilità Papale. Non si sbaglia mai.

CONTRO:
1) Kasta dei preti e dei vescovi.
2) Piccolo problema con le fecondazioni medicalmente assistita, preservativi, aborti. In ogni caso saremo talmente ricchi che si potrà avere un tasso di natalità africana. Stato del Vaticano ti ripopoliamo.
3) Democrazia indiretta. Il Presidente non lo elegge la gggente.
4) Legislazione no gay-friendly.
5) Gerontocrazia. Non si potrebbe avere un Renzi vaticano. Potrebbe essere un pro, in effetti.

Visti i pro e i contro non ho dubbi nell’accogliere la proposta di Grillo.
Seccessione subito! W lo Stato Vaticano! W Papa Francesco presidente!

Diventiamo una potenza economica mondiale #Seccessionesubito #PapaDem #PapaFrancesco